Fabia Salvucci

CANTO ETNICO POPOLARE

Fabia Salvucci è un’artista eclettica, interprete e attrice che si diverte suonando varie percussioni e solo per sbaglio pianoforte e chitarra. I suoi mondi musicali principali sono quelli della world music e della musica popolare italiana, generi che creano un facile ponte tra teatro e musica, fondendo le due anime dell’artista.

Nasce a San Donato Valle di Comino. Già da bambina si avvicina alla musica attraverso gli studi del pianoforte e del canto e a quattordici anni inizia a lavorare nella compagnia teatrale dell’Aedo Studio, associazione nella quale partecipa attivamente all’ideazioni e produzione di eventi artistici, spettacoli teatrali editi e inediti, arte di strada e concerti.

Nel 2012 incontra l’etnomusicologo e maestro Ambrogio Sparagna, direttore dell’Orchestra Popolare Italiana, in cui entra a far parte nel 2013. Quest’incontro definisce ancor più la direzione verso lo studio e la ricerca già cominciati dei canti della tradizione italiana, con particolare interesse per le lingue, i dialetti e quindi i brani in via di estinzione.

Parallelamente studia le armonie jazz e la tecnica vocale nella Percento Musica di Roma nel corso professionale di canto. Nel 2015 studia nell’Accademia del Doppiaggio presso la Fono Roma con Christian Iansante e Roberto Pedicini, curiosa di sperimentare la sua voce a 360 gradi. Fonda insieme all’interprete Sara Marini “Djelem do mar”, un progetto musicale in cui versa tutta la sua ricerca delle diverse e molteplici sonorità delle etnie mediterranee e del mondo.
Nel 2017 si diploma nel corso di alta formazione professionale dell’ “Officina delle Arti P.P. Pasolini”, sezione “canzone”, coordinata dalla cantante Tosca, che la vorrà nel suo ensamble musicale portandola in giro nella tournée “Appunti musicali dal mondo” frutto del suo lavoro discografico, in cui Fabia compare oltre che come corista, da solista nel brano “Sogna fiore mio”, canzone di Ambrogio Sparagna.

La collaborazione musicale con Tosca è tutt’ora viva. Nel 2018 collabora in concerto con il maestro Germano Mazzocchetti. Nel 2019 entra come cantante e attrice nella Compagnia Della Luna di Nicola Piovani, andando in scena come coprotagonista con lo spettacolo “Variazioni sul Varietà” affianco all’attore Dodo Gagliarde. Nello stesso anno vince la targa Tenco nella categoria album a progetto con “Viaggio in Italia”, lavoro discografico a cura del produttore Piero Fabrizi e del collettivo Adoriza (di cui è membro), frutto del laboratorio coordinato da Tosca.

Nel corso degli anni ha condiviso il palco con grandi artisti del panorama italiani: Mannarino, Carmen Consoli, Luca Barbarossa, Irene Grandi ed altri. Si è formata inoltre in Stage e seminari vari con il cantattore Vittorio Matteucci, Matteo Setti, la vocal coach Paola Neri, con l’artista Carmen Consoli, Massimo Bubola, Gegè Telesforo, Paola Turci, Niccolò Fabi, Joe Barbieri, Pietro Cantarelli, con alcuni dei quali ha condiviso il palco.

Il suo metodo di insegnamento prende spunto da diversi studi. Allieva delle cantanti Pie-Marie Nilsson e Susanne Bungaard trae beneficio dalla tecnica vocale legata al "belcanto" italiano. Con l'insegnante Gabriella Scalise approfondisce il "voicecraft", e le conoscenze legate all'anatomia e alla meccanica dell'apparato fonatorio.
Oltre alla tecnica, cura lo sviluppo e la ricerca di una propria estetica vocale e di un proprio repertorio, diverso da persona a persona.